iFixIt smonta il nuovo AirPort Extreme

[SlideDeck2 id=65614]

Dopo aver smontato il nuovo MacBook Air, il team di iFixIt ha utilizzato i suoi cacciaviti per scoprire cosa contiene il nuovo Airport Extreme. Munito di un nuovo design a forma di mattone, il dispositivo permette di creare una rete Wi-Fi dual band con le frequenze da 2,4 GHz e 5 GHz.

Per realizzare questo dispositivo Apple ha utilizzato la conoscenza che ha raggiunto mediante la progettazione dei Mac Mini. Concettualmente, infatti, ci sono alcune parti in comune. All’interno, oltre all’hardware che permette di generare la rete Wi-Fi con il protocollo 802.11ac, c’è anche un sistema di raffreddamento con tanto di ventola per dissipare il calore creato.

Interessante è anche lo scompartimento destinato al disco HD. Ad indicare che l’hardware dell’AirPort Extreme e del Time Capsule sono identici, solo che a quest’ultimo è stato aggiunto un hard disk. Magari in futuro si troverà un modo per aggiungere un HD all’AirPort Extreme risparmiando qualche euro.

Da una scala che va da 1 a 10, iFixIt ha dato un punteggio di 8 in quanto riparare il dispositivo è abbastanza semplice. Tutto merito dell’utilizzo delle viti torx e dell’assenza di colla tra i componenti.

[via ifixit]