Il mondo dice addio a Doug Engelbart, l’inventore del mouse

prototipo mouse Apple II

Ci sono degli strumenti che hanno cambiato profondamente tutta la storia dell’informatica. Per esempio le interfacce multitouch hanno cambiato per sempre l’interazione con i dispositivi elettronici, ma prima di questa tecnologia la periferica che rivoluzionò il settore fu sicuramente quella del mouse.

Brevettato nel 1967 da Doug Engelbart, fu poi utilizzata dalla Xerox per la costruzione di uno dei primi computer. Il dispositivo fu notato da un giovane Steve Jobs che rilevò il progetto migliorandolo trasformando quell’invenzione in uno degli oggetti più utilizzati del mondo.

All’epoca era forma di scatoletta ed era realizzato in legno. All’interno c’erano due rotelle di metallo che, in base ai progetti iniziali, segnavano l’asse delle ascisse delle ordinate. Il nome mouse deriverebbe dall’idea del figlio di Engelbart che notando il cavo che andava collegato al computer disse che somigliasse ad un topo.

Engelbart è morto all’età di 88 anni dopo aver lavorato a tantissimi progetti che hanno gettato le basi nel settore dell’informatica, compresi i primi progetti dell’interfaccia grafica dei computer.