Apple brevetta la batteria pieghevole

brevetto batteria flessibile

Il settore delle batterie è uno dei più importanti dove si stanno investendo più capitali. L’obiettivo è quello di costruire nuovi modelli in grado di permettere la fabbricazione di nuovi prodotti. Stiamo passando via via, infatti, dai prodotti da taschino a quelli da indossare. In futuro potremmo controllare la nostra vita virtuale attraverso un orologio o degli occhiali come mostrano attualmente gli smart watch e i Google Glass.

A tal proposito Apple ha depositato un brevetto per la costruzione di un nuovo tipo di batteria che è possibile piegare. Per arrivare a questo risultato sono state utilizzate delle micro celle che, come le maglie di una catena, si susseguono al fine di permettere di piegare la struttura generale.

Questo tipo di batteria utilizza ancora la tecnologia del litio, come la generazione attuale, ma offre il vantaggio di funzionare l’interno di dispositivi pieghevoli. L’ipotesi più probabile, come sarà giungendo nelle vostre menti, è quella della costruzione della iWatch, l’orologio intelligente che Apple dovrebbe presentare entro il prossimo anno.

Il brevetto delle batterie pieghevoli risale al 2011, quindi molto probabilmente la società ci sta già lavorando.

  • Marco Ferazzani

    Credo sia possibile anche integrare questa tecnologia nelle Smart Cover. Anche se in effetti le dieci ore di autonomia sono più che sufficienti. Ma si sa, non si produce quel che serve, ma quello che tira.

  • Pingback: SmartWatch come dovrebbero essere e cosa aspettarsi()