L’iPhone Lite vedrà l’eliminazione del mercato degli iPod?

vendite iPod

Quando Steve Jobs tornò in Apple nel 1997 attivò subito una strategia di emergenza per riportare la società in acque più tranquille. L’azienda in quel periodo stava per fallire e la sua liquidità era l’unico elemento che la manteneva in vita. Jobs eliminò tutte le linee di prodotto in eccesso e si focalizzò solo su quattro prodotti rinnovando, di fatto, la vendita dei computer Mac desktop e portati.

Ma l’elemento che riportò la società a macinare di nuovo utili fu sicuramente l’iPod. Senza questo lettore musicale e multimediale probabilmente la società non avrebbe avuto tutti i capitali che successivamente le permisero di sviluppare l’iPhone e l’iPad. Grazie al grande lavoro effettuato sul design, sulla capienza dell’hard disk e sulla facilità d’uso, l’iPod passò dal vendere 143.000 unità nel 2002 a 1,3 milioni di unità nel 2004, per poi vedere un vero e proprio boom nel 2006 con 7,7 milioni di unità, che crebbero al massimo storico di 9,15 milioni di unità nel 2008.

A partire dal 2010, quando l’iPhone era già sul mercato da tre anni, le vendite iniziarono a calare a 8,2 milioni di unità per poi arrivare nel 2012 al 5,6 milioni di unità. La fase calante delle vendite dell’iPod continua trimestre dopo trimestre mostrando che l’interesse verso questo player ormai sembra essere alla frutta.

Ma inseriamo nuovo elemento all’interno di questa riflessione: il fatto che si vocifera dell’arrivo imminente di un “iPhone Lite“, vale a dire una versione economica del telefono di Apple che possa interessare alle persone che non hanno un budget elevato. Questa indiscrezione ormai circola da parecchi anni all’interno del settore telefonico.

Negli ultimi mesi, però, si sono intensificate le indiscrezioni, le conferme da parte dei siti specializzati e la diffusione di foto e video inerenti questo dispositivo che dovrebbe essere costruito con materiali più economici. Il probabile ritardo dell’arrivo di questo dispositivo, che ha lasciato un amplissimo spazio di manovra alle società concorrenti, probabilmente esiste perché Apple non vuole ancora abbandonare il mercato degli iPod. Chi acquisterebbe mai un iPod se con qualche euro in più può avere un iPhone?

Anche la versione deluxe della iPod, vale a dire l’iPod touch, ha dei limiti importanti come l’assenza del supporto alla tecnologia 3G, cosa che invece è presente all’interno dei telefoni. Avere un iPhone e non un iPod permette anche di eliminare il trasporto di un secondo dispositivo che, anche se ha delle dimensioni contenute, ingombra.

Molto probabilmente la società di Cupertino ha paura che le vendite dell’iPhone Lite possono cannibalizzare definitivamente le vendite del player musicale. Quando la linea discendente delle vendite dell’iPod raggiungerà un livello minimo stabilito dalla società allora il mercato sarà pronto per vedere sparire per sempre questo dispositivo, eccetto le versioni mini utilizzate durante lo sport, per aprire le danze delle versioni economiche dell’iPhone.

Considerando le vendite in calo trimestre dopo trimestre, molto probabilmente quel punto sarà raggiunto molto presto.

  • EZimes

    versioni mini per lo sport che magari saranno cannibalizzate dal fantomatico iWatch

    • Giusta osservazione!

    • Giusta osservazione!

  • BornToBeFree1987

    eppure basterebbe mettere il modulo cellulare nell’attuale generazione di iPod touch e far diventare quelli gli iPhone lite, in modo che chi vuole l’iPhone compra 729€ di iPhone e chi vuole la versione economica si prende un iPod touch. Così complicato ?

    • Mmm credo che così venderebbero pochi iPhone costosi.

    • Se lo facessero credo che pochi comprerebbero la versione da 729 €

    • claudio24012

      La direzione in un certo senso sarà quella, secondo me.

  • Giusta osservazione, ma in Apple sono dei geni a utilizzare il taglio da 100€ per differenziare i prodotti. Per cui un iPhone lite costerà 429€ così non intacca l’iPod Touch [ 329€ ] e l’iPad mini [ 329€ ] al massimo andrà a intaccare iPad [ 499€ ] che però per la sua natura non ha nulla a che fare con l’iPhone Lite.

    • claudio24012

      Il fatto è che oramai si inizia già da piccoli ad avere il cellulare. Prima era diverso mentre ora ha più senso per i genitori comprare ai figli un terminale che può essere usato per giocare, ma anche per telefonare.