La fibra ottica in Italia ad appena il 2,14%

fibra ottica Italia

Ogni volta che si sente parlare degli investimenti riguardanti la fibra ottica in Italia, si incontrano sempre dei rimandi e degli slittamenti, quasi ad indicare che in realtà quest’infrastruttura che potrebbe rendere tantissimo in termini di fatturato, sia in realtà soltanto un capriccio.

Anche se Telecom sta investendo per coprire 26 città entro la fine dell’anno e Vodafone ne sta coprendo 23, la realtà è che nel nostro Paese la copertura della fibra ottica è appena al 2,14%. Una percentuale così bassa da portarci in fondo alla classifica realizzata annualmente dall’OECD (Organisation for Economic Co-operation and Development).

Nel report pubblicato oggi si evince che la copertura della fibra ottica nel mondo è aumentata del 12,7% nel 2012. Il paese più virtuoso è stato il Lussemburgo con una crescita del 324%, seguito dall’Austria con 193,9% e la Turchia con 169,9%. Il paese ad essere più coperto è il Giappone che supera il 70%, seguita dalla Corea del Sud e dalla Svezia.

Agli ultimi posti troviamo il Belgio, la Grecia e l’Irlanda che sono quasi prossime allo 0%. Nel nostro Paese è molto difficile diffondere questa tecnologia per via della burocrazia molto rigida e della conformazione morfologica del territorio. Montagne e fiumi rendono molto difficile poggiare i cavi di fibra ottica.

Con le risorse adatte e una burocrazia più veloce potremmo sicuramente portare la banda larga in tutto il Paese.

Alcune info tratte da: oecd
  • NicoScript

    Anche la Germania non scherza però!