Obama corre in aiuto per un ban su Apple

Obama Macuser

La questione dei brevetti è sempre stata una materia spinosa e lacunosa. Ogni nazione ha la sua normativa e questo pantano crea la gioia degli avvocati. Lo scorso anno, per esempio, Samsung era stata colpita da una multa di 1,05 miliardi di dollari per aver infranto dei brevetti di Apple. Multa poi ricalcolata verso il ribasso e sospesa per il ricorso in corso.

L’ITC (International Trade Commission), che si occupa di regolamentare alcune cause internazionali tra le società, aveva anche stabilito che a sua volta Apple aveva cercato di non pagare dei brevetti i Samsung. Per tale motivo il tribunale aveva stabilito che fosse applicato un ban di alcuni prodotti della Mela, di cui alcuni ancora in vendita come l’iPhone 4 e l’iPad 2.

Prima che il ban entrasse in corso, però, l’amministrazione Obama è andata in soccorso di Apple e nella giornata di oggi ha posto un veto sul provvedimento. La causa si sposta dal tribunale dell’ITC ad un tribunale federale dove per Samsung sarà più dura vincere. Apple si è espressa positivamente per il provvedimento in quanto, dichiara nella nota, l’amministrazione ha difeso il processo innovativo contro un’azienda che ha abusato dei suoi brevetti già molte volte.