Apple brevetta l’uso dello zaffiro nei suoi prodotti

brevetto uso zaffiro

La ricerca dei materiali è sempre ritenuta fondamentale da Apple e soprattutto da Jonathan Ive, vice presidente del design, che monitora questo settore alla ricerca di nuovi materiali da usare nei prodotti. Lo scorso anno, per esempio, abbiamo visto l’ingresso dello zaffiro come copertura della fotocamera dell’iPhone 5.

Quest’anno lo stesso materiale è stato usato per coprire il pulsante home degli iPhone 5S ottenendo due risultati: da un lato si protegge il sensore dai graffi e dall’altro si crea un effetto lente per leggere meglio le impronte. Lo zaffiro è utilizzato da anni nell’industria della telefonia perché è resistente ai graffi e agli urti. Spesso è stato utilizzato per coprire gli schermi dei dispositivi di fascia alta.

E’ molto improbabile vedere l’uso del vetro zaffiro per coprire tutto l’iPhone perché è un materiale costoso, di certo la società lo utilizzerà per coprire componenti sensibili, come appunto il Touch ID che diventerebbe inutilizzabile in caso di graffi. Per tale motivo l’azienda ha brevettato un metodo per usare le lamine di zaffiro insieme al vetro dei dispositivi.