Apple si fa carico dell’aumento dell’IVA al 22%

aumento IVA Apple Store

Come saprete l’instabilità politica degli ultimi anni non ha giovato nel trovare delle soluzioni alla crisi. E’ difficile studiare le mappe marine ed evitare la tempesta se il capitano cambia di frequente e deve iniziare lo studio da zero. Per tale motivo siamo finiti nella tempesta dell’IVA arrivando al record del 22%.

Questo aumento andrà a colpire sicuramente molti prodotti, dall’abbigliamento fino alla benzina. Fortunatamente ci saranno delle aziende che si faranno carico dell’aumento non gravando i clienti, come ha deciso di fare Apple, almeno al momento. La società di Cupertino ieri ha mandato l’Apple Store off line per l’aggiornamento dell’IVA ma, fortunatamente, ha deciso di non mettere mano ai prezzi.

Al momento possiamo acquistare i prodotti della Mela ai prezzi pre-aumento. Quando l’IVA aumentò dal 20 al 21%, invece, l’azienda alzò i prezzi. Probabilmente vuole evitare di abbassare le vendite considerando che le condizioni economiche italiane non agevolano di certo i grandi acquisti.