Apple aggiorna iLife e iWork rendendo tutto gratuito

iWork_e_iLife

In un’ondata di gratuità, ironicamente un accadimento raro in Apple, la società ha compreso come fermare l’avanzata dei servizi della concorrenza: non facendoli pagare. Considerando la costruzione di data center in giro per il mondo, con un filone iniziato con iCloud che ha mandato in pensione MobileMe che era a pagamento, ora altri servizi diventano gratis.

iWork contiene tre applicazioni:

  • Pages per modificare i testi e creare documenti.
  • Keynote per fare presentazioni.
  • Numbers per i fogli di calcolo.

Queste tre applicazioni diventano gratis in forma iOS per tutti i dispositivi attivati dopo il primo settembre. Inoltre tutti gli altri potranno averli gratis attivando un account di iCloud. Dal browser è possibile usare le tre applicazioni gratuitamente e averle sempre con se in qualsiasi computer.

iLife vede tre app gratuite:

  • iPhoto per raccogliere le proprie foto.
  • iMovie per modificare i video.
  • GarageBand per modificare l’audio e creare podcast.

Queste applicazioni saranno gratis per iOS per i dispositivi attivati dopo l’1 settembre, mentre GarageBand diventa gratis per tutti con la possibilità di comprare suoni e strumenti con il sistema In App.

Tutte le applicazioni sono aggiornate al nuovo stile flat, vedono nuove funzioni e migliorie nelle prestazioni. Per esempio iPhoto sfrutta meglio il processore a 64 bit per sfogliare le foto più velocemente, mentre i documenti di iWork possono essere modificati in tempo reale on line tra più persone. Una funzione molto utile per lavorare a dei documenti con i colleghi o con gli amici di università.

La gratuità dei servizi è sicuramente cosa gratuita e si spera che si diffondano per aumentare la compatibilità in giro per il mondo.

  • Flavio De Stefano

    * cosa gradita 😀

  • Filippo Contardi

    A me sta facendo un po’ di confusione, sul Mac mi è sparito iMovie dall’elenco delle Acquistate e vorrebbe farmelo pagare 14 euro. Nessun problema per iPhoto, mentre Garageband a quanto pare non viene visto come aggiornamento ma come nuova app, che mi fa scaricare da zero (750 MB) gratuitamente, come segnalato dall’articolo.

    Questa cosa di iMovie mi pesa però

  • Nicolò Barbero

    Le app non a tutti risultano gratuite! se hai riscontrato questo problema prova a seguire questa guida: http://appletap.wordpress.com/2013/10/26/come-installare-ed-aggiornare-iwork-2013-gratis/