Apple aggiorna iLife e iWork rendendo tutto gratuito

iWork_e_iLife

In un’ondata di gratuità, ironicamente un accadimento raro in Apple, la società ha compreso come fermare l’avanzata dei servizi della concorrenza: non facendoli pagare. Considerando la costruzione di data center in giro per il mondo, con un filone iniziato con iCloud che ha mandato in pensione MobileMe che era a pagamento, ora altri servizi diventano gratis.

iWork contiene tre applicazioni:

  • Pages per modificare i testi e creare documenti.
  • Keynote per fare presentazioni.
  • Numbers per i fogli di calcolo.

Queste tre applicazioni diventano gratis in forma iOS per tutti i dispositivi attivati dopo il primo settembre. Inoltre tutti gli altri potranno averli gratis attivando un account di iCloud. Dal browser è possibile usare le tre applicazioni gratuitamente e averle sempre con se in qualsiasi computer.

iLife vede tre app gratuite:

  • iPhoto per raccogliere le proprie foto.
  • iMovie per modificare i video.
  • GarageBand per modificare l’audio e creare podcast.

Queste applicazioni saranno gratis per iOS per i dispositivi attivati dopo l’1 settembre, mentre GarageBand diventa gratis per tutti con la possibilità di comprare suoni e strumenti con il sistema In App.

Tutte le applicazioni sono aggiornate al nuovo stile flat, vedono nuove funzioni e migliorie nelle prestazioni. Per esempio iPhoto sfrutta meglio il processore a 64 bit per sfogliare le foto più velocemente, mentre i documenti di iWork possono essere modificati in tempo reale on line tra più persone. Una funzione molto utile per lavorare a dei documenti con i colleghi o con gli amici di università.

La gratuità dei servizi è sicuramente cosa gratuita e si spera che si diffondano per aumentare la compatibilità in giro per il mondo.

3 Comments

  1. A me sta facendo un po’ di confusione, sul Mac mi è sparito iMovie dall’elenco delle Acquistate e vorrebbe farmelo pagare 14 euro. Nessun problema per iPhoto, mentre Garageband a quanto pare non viene visto come aggiornamento ma come nuova app, che mi fa scaricare da zero (750 MB) gratuitamente, come segnalato dall’articolo.

    Questa cosa di iMovie mi pesa però

Cosa ne pensi?