Come avere il nuovo iWork per chi aveva già il vecchio

iWork Mac

Come abbiamo appreso dall’ultimo Keynote, Apple ha regalato iLife e iWork. Per la prima suite, che comprende iPhoto, GarageBand e iMovie l’aggiornamento alle nuove versioni sembra non aver dato problemi, anche perché queste app si trovano di base all’acquisto di un nuovo Mac.

Il problema sorge con iWork. Questa suite, non essendo presente in tutti i Mac, è stata diffusa in passato in prova gratuita per 30 giorni. Successivamente è stata integrata nel Mac App Store dividendo le app di cui è composta: Pages, Keynote e Numbers. Alcune persone, però, avevano comprato la licenza per sbloccare la suite dopo i 30 giorni. Quelle persone ora hanno difficoltà ad aggiornare perché, non avendo comprato la suite dal Mac App Store, non trovano la relativa voce da aggiornare.

In realtà anche questa versione ha diritto agli aggiornamenti delle nuove app. Apple sta lavorando sul bug e sembra aver già risolto per gli Stati Uniti. Se non volete attendere la risoluzione in Italia basta semplicemente svolgere delle operazioni. Al termine sarà possibile avere Pages, Keynote e Numbers alle ultime versioni.

Andate in Preferenze di Sistema > lingue e zone, qui aggiungete l’inglese ed eliminate la lingua italiana. Cliccate regione con la lingua inglese e selezionate Americhe > Stati Uniti. Confermate e vi sarà chiesto di riavviare.

Al termine del riavvio, andando nelle app del Mac App Store, il pulsante del prezzo ora sarà “update“. Aggiornate le app. Al termine tornate nel pannello di impostazione della lingua e inserite di nuovo l’italiano e riavviate.

11 Comments

  1. Però che casino eh… È un po’ vergognoso da parte di Apple… Comunque grazie Kiro che sei stato l’unico a riportare la notizia con precisione a dispetto di blog molto più blasonati. Melamorsicata ha un’impronta tutta sua, e questo mi piace molto. Complimenti per il lavoro che svolgi.

Cosa ne pensi?