Apple dovrà affrontare la class action dei suoi dipendenti per gli accordi con Google

Minecraft campus Apple

I dipendenti di una società possono diventare la risorsa chiave di un successo. Sono le persone che usano le risorse di un’azienda e quando ci sono persone competenti si attiva un tira e molla tra le società regolato da offerte di stipendi sempre più alti.

Tra Apple, Google, Palm e altre società, però, questo tira e molla non c’era perché le aziende aveva stretto accordi segretamente per non assumere le persone di altre aziende ed evitare di far salire gli stipendi. Una cosa che ovviamente non è andata giù a molte persone, portando a una class action.

Ieri il giudice Lucy Koh ha accolto, dopo un anno, la formalizzazione della class action verificando che ci fossero i presupposti.

La corte ha trovato che, alla base dell’estensiva documentazione fornita, la teoria economica, i dati e i modelli realizzati dagli esperti di statistica, la metodologia dei querelanti dimostra che i problemi comuni predominano sulle singole questioni.

Ora le società dovranno affrontare il processo e rimborsare i dipendenti se si proveranno i danni economici arrecati.