Tim Cook perde 45 posizioni nella classifica degli uomini d’affari 2013

Tim Cook

Nel 2012 quando Fortune pubblicò la classificaBusiness People of the Year” il titolo in Borsa per Apple segnava oltre 700 dollari di valore e le vendite dell’iPhone crescevano molto. Questo aveva fatto balzare il CEO di Apple al 2° posto, superato solo da Jeff Bezos di Amazon.

Ora che le azioni valgono poco più di 500 dollari, nonostante il fatturato della società sia continuato a salire, Cook è sceso di ben 45 posizioni finendo al posto n. 47 tra gli uomini d’affari più importanti del 2013.

Al primo posto della classifica troviamo Elon Musk dell’aziende di auto elettriche Tesla, seguito da un gruppo di investitori (tra cui Carl Icahn) per poi vedere Pony Ma Huateng di Tencent, l’azienda privata cinese più valutata.

Curiosità: al 4° posto troviamo un’altra persona di Apple. C’è infatti Angela Ahrendts che è finita in classifica per la guida di Burberry, ma adesso è vice presidente degli Apple Store.