Apple brevetta il Touch ID sottraendolo alla concorrenza

brevetto Touch ID

Con un investimento iniziale di 356 milioni di dollari, utilizzati per rilevare AuthenTec, si può comprendere quanto denaro e tempo è stato investito da Apple per arrivare alla costruzione del Touch ID, il sensore biometrico presente negli iPhone 5S.

Una tecnologia invisibile, che non rovina il design, e che nello stesso tempo riesce a fornire qualcosa che la concorrenza non ha: un lettore capacitivo anziché ottico, in grado di mappare l’orma digitale anziché fotografarla. Questo ha permesso la costruzione di un sensore molto sensibile e preciso.

Non desta stupore, quindi, la scelta di Apple di brevettarlo completamente. L’intera costruzione è stata raccolta in un documento per l’attribuzione di paternità, al fine di sottrarre il tutto alla concorrenza.

Se gli altri vorranno utilizzare qualcosa del genere dovranno cambiare sistema.

Alcune info tratte da: macnn
  • Marco Ferazzani

    O pagare.