Apple brevetta l’uso dei codici QR per i pagamenti

brevetto iWallet QR

Qualche giorno fa abbiamo letto della richiesta di Apple per un ingegnere esperto in pagamenti elettronici. In passato, inoltre, ci sono stati numerosi brevetti inerenti l’iWallet, il portafogli elettronico della società, anche se al momento non è stato visto nulla di completo.

La società ha solo sviluppato Passbook, un’applicazione in grado di gestire i codici QR per biglietti aerei, buoni sconto e carte regalo. La strada percorsa, però, sembra destinata a non cambiare. L’azienda crede sempre di più nei codici QR e credo anche di appoggiare questa tendenza.

A tal proposito ha sviluppato un brevetto per migliorare la sicurezza e usabilità dei codici. Per spiegarlo nei documenti è presente anche un esempio. Mettiamo caso che un medico prescriva una medicina: può farlo mediante un codice QR da consegnare allo smartphone del paziente. Il paziente può mostrarlo al farmacista per avere quel medicinale.

I pagamenti elettronici possono avvenire mediante la generazione di un codice QR usa e getta, con la possibilità di far leggere al lettore ottico del commerciante anche un buono sconto prima dell’acquisto.

L’azienda dovrebbe raccogliere le idee e realizzare un prodotto finito e funzionante. Speriamo di vederlo presto.