Che fine ha fatto Scott Forstall?

Scott Forstall Apple Store Covent Garden

Quando bisogna cambiare completamente corso in un’azienda si possono fare solo due cose: sperare che nei manager ci sia molta apertura mentale volta al cambiamento, oppure farli fuori e sostituirli. Scott Forstall, ex vice presidente di iOS, è stato fatto fuori.

Il suo carattere burbero, le sue prese di posizione nella società e la scarsa simpatia generata nei colleghi non hanno fatto ben sperare per la sua apertura mentale. Così, dopo il fallimento delle mappe lanciate prematuramente, Scott Forstall è stato reso innocuo con un contratto di consulenza e l’impossibilità di lavorare presso altre aziende.

E cosa ha fatto in questo tempo? Oltre a rodere per vedere il sistema operativo a cui ha lavorato per anni cambiare completamente, di cui sarebbe interessante conoscere le opinioni, Forstall ha viaggiato molto, anche in Italia.

Si è interessato al settore dei venture capital, offrendo assistenza alle nuove startup, inoltre si è dedicato alla filantropia occupandosi di alcuni progetti inerenti la lotta alla povertà, l’educazione e i diritti umani.

Credo che il suo contratto con Apple gli vieti di parlare della società con la stampa, magari in futuro potrà pubblicare un suo libro dove racconterà tutta la sua storia nell’azienda.