Recensione della batteria O!tool J104 di Ozaki a forma di testa di robot

Questo slideshow richiede JavaScript.

Probabilmente dovrò consultare un dottore, perché negli ultimi mesi sto collezionando una serie di batterie esterne per ricaricare l’iPhone, l’iPad e altri dispositivi elettronici. Chissà se c’è una malattia collegata alla paura di rimanere senza autonomia.

Di sicuro tra gli ultimi modelli che ho testato, la batteria che mi è piaciuta di più è il modello O!Tool Battery, precisamente la versione J104, prodotta da Ozaki. Questo produttore è sempre molto attento all’uso dei materiali, del design e la confezione.

Quando si apre la confezione dell’O!Tool Battery, alzando una sezione che copre un lato della scatola, si può vedere il fumetto di un robot. In effetti la batteria ricorda molto il mondo robotica visto che è una testa di robot. Gli occhi sono due pulsanti di accensione, di cui uno è finto. Le orecchie sono i componenti che tengono unita la batteria e la bocca e uno schermo LCD.

Quest’ultimo è molto utile perché offre una serie di informazioni che le altre batterie esterne non offrono. Quando non è in carica permette di sapere quanta percentuale di batteria è disponibile, in modo da farsi un’idea sulla quantità di autonomia abbiamo. Quando è in carica, invece, indica quanto tempo manca alla fine della carica, alternandosi con il dato della percentuale di batteria caricata.

Grande 90,5 x 79 x 43 millimetri, pesa 270 grammi. All’interno c’è una batteria da 10.400 mAh che, in base alle mie prove, ricarica un iPhone 5S, che ha una batteria da 1.570 mAh, per il 355% a cui bisogna aggiungere la batteria consumata durante la ricarica. Il che porta a 4 ricariche piene del telefono.

Volendo si possono ricaricare due dispositivi contemporaneamente, visto che le porte USB integrate sono due. La cosa interessante è la carica dell’O!Tool Battery. Si può ricaricare in due modi:

  • Mediante un cavo microUSB (contenuto nella confezione), impiegando circa 32 ore.
  • Mediante un caricatore potenziato con porta DC (contenuto nella confezione) che ricarica velocemente la batteria. Questo accessorio è geniale e dà un’ulteriore marcia in più alla batteria perché tramite la porta tonda DC riesce a caricarla sparando 3.000 mAh all’ora. Il che permette, come risulta dai miei test, di ricaricarla in 2 ore e 20 minuti. In pratica in mezz’ora di ricarica avrete 1/3 di batteria carica, quanto basta per caricare l’iPhone completamente.

Il caricabatterie potenziato include una serie di adattatori internazionali per le prese di corrente, in modo da utilizzarlo ovunque andiate. Per trasportare il tutto nella confezione è disponibile un sacchetto in cui inserire tutti gli elementi del kit. Quest’ultimo forse è l’unico elemento negativo di questo accessorio. Esteticamente potrebbe essere fatto meglio, ricorda un po’ un sacchetto dei rifiuti.

Riassumendo questa batteria è ideale per fare un weekend fuori porta senza temere di rimanere senza carica per l’iPhone, l’iPad, il Kindle e altri dispositivi. C’è abbastanza potenza per evitare di rincorrere la presa di corrente. La batteria è bella da vedere, potente e il suo caricatore potenziato è molto utile.

Se vi interessa la trovate nel sito di Ozaki dove si può comprare per 139,99 $, oppure la trovate presso i negozi Coin e Rinascente, nelle varianti nero e bianco.