Il 28 febbraio 2014 ci sarà l’assemblea degli azionisti di Apple

azione Apple

L’assemblea degli azionisti è l’unica occasione in una public company in cui il proprietario della società, vale a dire gli azionisti, possono mostrare il loro potere. Nel corso dell’anno il CEO e il consiglio di amministrazione dettano legge su come gestire la società.

Il prossimo 28 febbraio gli azionisti, cioè i proprietari dei quei 504 miliardi di capitalizzazione, voteranno una serie di proposte per porre la strada alla direzione della società. Le proposte sono:

  1. La conferma o la sostituzione del consiglio di amministrazione.
  2. L’eliminazione dell’articolo VII per l’elezione a maggioranza dei membri del consiglio di amministrazione.
  3. Per eliminare la possibilità del consiglio di amministrazione nell’emettere azioni privilegiate senza autorizzazione.
  4. Per stabilire un valore delle azioni comuni.
  5. Per ratificare i revisori contabili di Ernst & Young per il 2014.
  6. Per votare la risoluzione non vincolante sull’approvazione dei compensi per i dirigenti.
  7. Per approvare il piano di Apple sulle azioni per il 2014.
  8. Per votare altre proposte sorte durante l’assemblea.
  9. Per trattare possibili rinvii di voto sulle questioni.

Sapremo come andrà a finire questa votazione il prossimo anno. Tra le proposte in campo c’è anche quella di Carl Icahn per aumentare il volume di riacquisto di azioni proprie.

Alcune info tratte da: sec