Le persone, nel settore degli acquisti, sono sempre molto razionali e di base acquistano i prodotti con un buon rapporto qualità/prezzo. Soprattutto quando quest’ultimo è basso. Questa legge universale ha portato, con l’avvento dell’e-commerce, un passaggio graduale dall’acquisto nei negozi a quello sui siti, semplicemente perché on line gli stessi oggetti costano meno.

Ma ci sono alcuni sistemi che potrebbero ridare vita ai punti vendita fisici. Sistemi che utilizzano gli smartphone. Il sistema iBeacon, supportato da Apple nel suo iOS 7, potrebbe spingere le persone ad entrare nei negozi e acquistare velocemente, grazie alla riduzione dei tempi di acquisto e alla ricezione delle promozioni quando si mette piede nel punto vendita.

Se l’esperienza utente dell’acquisto al dettaglio nei negozi verrà migliorata, si potrà incrementare il commercio. Così come iBeacon, che utilizza delle antenne bluetooth, può migliorare l’industria dei videogame. Magari portando ad una fusione di entrambe le cose: commercio e videogame.

Dave Bisceglia, CEO di The Tap Lab, ha sviluppato un gioco che si chiama Tiny Tycoons1 che prevede di comprare delle proprietà, come una sorta di Monopoly, quando si passa fisicamente su quel luogo.

Con iBeacon, spiega Bisceglia, si può attivare una notifica push automaticamente quando un utente entra in un punto vendita, per esempio una caffetteria, e proporre l’acquisto virtuale della proprietà.

E se si collegasse tutto questo all’acquisto reale? Tipo si potrebbe offrire uno sconto del 10% al proprietario della proprietà virtuale. In questo modo gli utenti sono spinti ad andare nel punto vendita per comprarla il prima possibile, spingendo gli altri a negoziarla qualora fossero dei clienti abituali e volessero conquistare quel buono sconto del 10%.

I negozi fisici e i videogame potrebbero collaborare per nuove opportunità di affari, interagendo con gli utenti in una modalità completamente innovativa.


  1. pesa 49,6 MB e si scarica gratis dall’App Store.

Lascia un commento

Cosa ne pensi?