Carl Icahn

Ogni giorno, nella Silicon Valley, Carl Icahn si sveglia e sa che dovrà comprare 500 milioni di dollari in azioni Apple per diventare più influente. Ogni giorno, nella Silicon Valley, Tim Cook si sveglia e sa che dovrà fare un ottimo lavoro per rendere l’acquisto delle azioni a Carl Icahn più difficile. Ogni giorno, non importa se sei un imprenditore o un top manager, alzati e fattura“.

Carl Icahn ha acquistato ulteriori 500 milioni di dollari, dopo l’investimento di pari entità la scorsa settimana, in azioni Apple. Ora il miliardario ha un investimento di circa 3,6 miliardi di dollari nella società, pari allo 0,7% dell’azienda. Ben lontano dalla quota detenuto dal primo azionista, il fondo BlackRock, con il 5,58% delle azioni.

Icahn può influenzare gli investitori? Al momento non lo sappiamo, ma il 28 febbraio si terrà l’assemblea degli azionisti per decretare se la sua proposta sia accettabile oppure no.

Nel frattempo Icahn ha pubblicato una seconda lettera aperta, questa volta sul sito della SEC. Non ve la tradurrò perché è lunghissima, quasi a livello di un ebook. Immagino che neanche gli azionisti avranno tanta voglia di leggerla. Icahn a quanto pare non sa essere sintetico.

Per sommi capi Icahn ripropone la stessa solfa dichiarando che Apple dovrebbe usare le sue riserve per comprare azioni proprie perché queste, dice, aumenteranno sicuramente di valore considerando che la società si affaccerà, come dicono i media, nel settore degli smartwatch, TV e pagamenti elettronici.

Leave a comment

Cosa ne pensi?