Recensione della scheda SD WiFi Toshiba FlashAir

Questo slideshow richiede JavaScript.

Toshiba è da anni un fornitore di Apple per le memorie, sin dai tempi degli iPod. La società giapponese, oltre a fornire memorie per computer e dispositivi mobili, fabbrica anche schede esterne. Una di queste, il modello FlashAir, è una SD con caratteristiche particolari: integra un modulo WiFi per gestire l'accesso al suo contenuto senza utilizzare cavi.

La confezione si presenta molto semplice, con una scheda da 32 GB di classe 10 e un manuale multilingue. Grande 32 x 24 x 2,1 millimetri, ha un peso di circa 2 grammi. Il modulo WiFi usa il protocollo 802.11 b/g/n con un sistema di sicurezza AES WPA e WPA2.

Ma a cosa serve? In pratica se avete un iPhone o un iPad potrete accedere alle foto scattate dalla fotocamera senza dover passare per adattatori o cavi. Per farlo c'è un'applicazione ufficiale nell'App Store. L'app non è aggiornata da un po' e non funziona molto bene. In tutta onesta dopo numerose prove non sono riuscito a far leggere la scheda. Ci sono anche app di terze parti ma sono a pagamento.

La scheda SD genera una rete WiFi ogni qual volta si accende la fotocamera o videocamera. La connessione resta attiva per 5 minuti per poi spegnersi automaticamente se non la si usa. Per leggerla nel computer basta selezionare la rete "flashair xxxxxxx", come con una normale rete WiFi. In questo modo si realizza un collegamento con la scheda. Digitando l'indirizzo http://flashair/ nel browser si apre la griglia con le foto scattate.

All'interno del sito di Toshiba è possibile scaricare un software che permette di aggiornare il firmware della scheda SD e cambiare i parametri, come la password di accesso. L'ultima versione del firmware, la versione 4.0, integra la tecnologia Pass-Through che funge da ponte tra la connessione di casa o ufficio e quella della SD.

In pratica usando Pass-Through è possibile continuare a navigare in internet, nonostante si stia usando il WiFi della scheda. Questo perché la scheda rimanderà il segnale di navigazione permettendo di accedere alle foto al suo interno e navigare nello stesso tempo, evitando di interrompere le proprie attività on line.

L'esperienza utente in generale è da migliorare. Personalmente avrei preferito che si attivasse iPhoto per l'importazione automatica ogni qual volta si accedesse alla scheda con il WiFi. Questo non avviene e non so se c'è un limite tecnico che lo vieta. Purtroppo non sono un esperto di infrastrutture e collegamenti software-WiFi.

L'applicazione è sicuramente da migliorare. L'uso più intelligente è di sicuro con i dispositivi mobili. Mettete caso di andare in vacanza, scattare foto con la reflex e importare le immagini in pochi minuti nell'iPad, per condividere le foto nei social network o mandarle a qualcuno per un lavoro.

L'app e la gestione delle reti si possono modificare a livello software. Toshiba dovrebbe farlo. Intanto trovate la FlashAir su Amazon dove è venduta, nel formato da 32 GB, per 79,59 €. Se non vi piace la tecnologia WiFi potrete usarla come una comune scheda SD. La capacità di storage permette di caricare più di 7.600 foto o 7 ore di video in formato HD.

One Comment

Cosa ne pensi?