iCloud iOS 7

L’attività degli hacker, o cracker come amano dire gli hacker stessi, è sempre molto attiva. È diventata la nuova rapina a mano armata dove non si rubano documenti fisici, ma virtuali. Una di queste tentate rapine è avvenuta negli ultimi giorni, dove un gruppo di cracker cinesi hanno provato a violare iCloud.

Il servizio di cloud computing di Apple però ha retto, anzi, la società dichiara che i malintenzionati non sono riusciti neanche ad avvicinarsi ai server. L’attacco, chiamato “intermittent organized network attacks” ha tentato di far credere agli utenti di navigare in iCloud usando, in realtà, un certificato compromesso per rubarne i dati.

Per tale motivo, attraverso una pagina nel suo sito, Apple dichiara di terminare la navigazione su iCloud nel caso in cui il browser dovesse visualizzare un avviso di poca sicurezza del certificato.

Leave a comment

Cosa ne pensi?