WiFi ZoneNon sarebbe bello poter entrare in un negozio o un ufficio pubblico e avere la certezza di trovare il WiFi gratuito? Un gruppo di parlamentari hanno proposto di adottare una legge per obbligare gli esercenti e gli uffici pubblici, in modo da portare l’attuale copertura dall’8% al 100% entro 6 mesi.

In pratica la proposta vuole obbligare i negozi con una superficie di oltre 100 metri quadrati e più di 2 dipendenti, gli uffici pubblici, le associazioni culturali aperte al pubblico, i taxi, i bus, i treni, gli aerei, i porti e aeroporti di adottare il WiFi aperto e gratuito, in modo da consentire ai cittadini di collegarsi e, soprattutto, dare supporto ai turisti.

Il fondo previsto per l’iniziativa è di 2 milioni di euro, quanto basta per acquistare 40.000 router. Forse un po’ pochi per coprire tutto il territorio. La cosa “interessante” è la proposta di multare per 5.000 € tutti i punti che si rifiuteranno di ottemperare alla legge.

Cosa ne pensate? É una buona proposta?

Join the Conversation

6 Comments

  1. Ciao Kiro purtroppo credo che con 50€ non si possa comprare ed installare una attrezzatura adatta a tale scopo. Molti uffici pubblici hanno delle regole di sicurezza da rispettare per cui non basta attaccare un router senza password per offrire tale servizio.

  2. Penso che sia ora di pensare seriamente al territorio ed ai suoi abitanti. Bella, democratica e molto romantica l’idea del wi-fi libero e gratuito ma perché a pagare devono essere sempre i privati e per di più magari in crisi lavorativa ? Obbligare tutti gli esercenti è una vigliaccata legislativa! Andate a spiegarlo al piccolo salumiere o a chi non ha interesse a che la clientela “pascoli” nel suo esercizio senza acquistare… Mi sembra l’ennesima boiata demagogica all’italiana!

  3. prova a chiedere al tuo panettiere cosa ne pensa di dover obbligatoriamente installare un rete wifi cosicchè i clienti possano scaricarsi i porno a scrocco…

    1. se tu utilizzi internet solo per i porno scusami ma sei messo veramente male..
      è per questo che te in italia un’abbonamento adsl lo paghi 50 euro al mese mentre nel resto del mondo solo 10/15 euro al mese (a pari velocità)
      io la trovo un’ottima idea soprattuto se i costi degli apparati li paga lo stato..

  4. Pessima idea imporre nuovi costi agli esercizi commerciali, come se non ci fossero già abbastanza spese…

  5. i router ci sono già, in quasi il 60% delle case. Quello che manca è la RIVOLUZIONE: tutti dobbiamo impostare la password RIVOLUZIONERIVOLUZIONERIVOLUZIONE (in maiuscolo 3 volte) così il wi-fi è disponibile per tutti e chi ha nel contratto che non può lasciare aperto il router (pena la cancellazione del servizio) è bello che a posto.

Leave a comment

Cosa ne pensi?