Apple vuole introdurre alcune migliorie per l’uso dell’iPad nelle scuole

studenti iPad

Il mondo educativo sta cambiando. I nostri figli non porteranno a scuola pesanti cartelle, piene zeppe di libri, come facevamo noi. Molto probabilmente avranno solo un tablet e una stylus, all’interno del quale studiare, fare ricerche, condividere informazioni e fare compiti in classe.

Apple ovviamente vuole essere protagonista di questo cambiamento. Da alcuni anni la società ha stretto accordi con alcune scuole e ha una sezione nell’iBooks Store in cui vende testi scolastici. Il dispositivo che più si presta per questo compito è sicuramente l’iPad.

L’obiettivo, ora, è creare un ecosistema software in grado di gestire tutta l’organizzazione in aula. Bisogna, da un lato, evitare che gli studenti usino il tablet per scopi personali, e dall’altro avere tutto ciò che serve per studiare.

Per l’anno scolastico 2016, Apple introdurrà una serie di novità:

  • La possibilità di avere un Apple ID dell’aula. In questo modo gli studenti potranno scaricare i contenuti senza utilizzare il proprio ID.
  • La possibilità di far aprire un Apple ID per i minori di 13 anni, con delle limitazioni.
  • La gestione degli account da parte dell’insegnante, per disattivare i dispositivi a distanza, aggiornarli e caricare contenuti. Un po’ come avviene nel mondo delle imprese.

Ricordiamo che la società fornisce anche iTunes U, l’app per il settore scolastico superiore, con la possibilità per l’insegnante di creare lezioni con slide, audio e documenti.

Cosa ne pensi?