Brease, l’hub USB che crea il proprio cloud casalingo

Brease

Un tempo c’erano le pendrive: chiavette con della memoria. Mi ricordo che ne acquistai una da 128 MB credendo di avere ormai spazio infinito. Poi venne il turno del cloud e dello spazio disponibile on line per vari scopi.

Il cloud si acquista presso dei servizi, come Dropbox o iCloud. Se volete, però, c’è il modo di creare un proprio cloud investendo poco. Brease è una sorta di hub, con il vantaggio di permettere l’accesso via internet. Una volta aver collegato la base alla rete Ethernet del router, si possono attaccare delle memorie alle 4 porte USB disponibili.

Si possono collegare pendrive e dischi rigidi fino ad un totale di 8 TB. Tramite un’apposita applicazione sarà possibile accedere ai propri file in remoto. Brease contiene un processore dual core da 1,5 GHz, 1 GB di RAM e 8 GB di memoria interna. La sicurezza è garantita da una cifratura a 256 bit.

Il progetto si finanzia su Kickstarter. Per 89 $ riceverete un’unità da febbraio 2016.