Un SMS riesce a mandare in crash l’iPhone

SMS iPhone

Volete iniziare la giornata con degli scherzoni rompiscatole da fare agli amici? Quello di oggi si riferisce all’SMS in grado di mandare l’iPhone in palla e portarlo al riavvio. Purtroppo c’è un bug in iOS e alcuni caratteri mandano il telefono in tilt.

Il messaggio è:

sms bug

Se per caso qualcuno dei vostri amici pensa di rimandarvi l’SMS ci sono alcuni metodi per neutralizzare il riavvio:

  1. Aprite Note e scrivete del testo qualsiasi. Premete il pulsante di condivisione e inviatevi il testo via SMS. Chiudete l’app Messaggi e riapritela.
  2. Usate Siri per inviarvi un messaggio con del testo a caso.
  3. Aprite Foto e inviatevi una foto per messaggio.

Apple sta lavorando al bug e dovrebbe arrivare una patch con il prossimo aggiornamento di iOS.

2 Comments

  1. Ho onestamente tentato, grazie alla pazienza ed alla voglia di mettersi in gioco di un amico, di replicare il bug anche solo una volta, senza riuscire a farlo.
    Abbiamo preso il testo pari pari, scritto da zero, copiato ed incollato con iMessage sul Mac e poi rimandato tramite iPhone, scirtto e copiato con Text Edit (sul Mac), con Note (sull’iPhone), presa pari pari la stringa in tutte le salse (con spazio, con invio, invertita, così com’è, ecc…), inviata con Messaggi, WhatsApp ed altri IM, senza nessun risultato apprezzabile.
    L’unica e sola cosa che abbiamo notato entrambi, ma solo sul Mac, è che una volta digitata la stringa “execute. (invio) Power (invio) e poi il testo successivo, il “?” (si, lo so, non è quello, ma giusto per capirci!) veniva automaticamente spostato all’inizio del messaggio (ma dopo “Power”), senza più possibilità di spostarlo.
    Per il resto, non abbiamo notato nessun bug, riavvio, stop o spegnimento né di iPhone 6 né di iPhone 5S, entrambi con iOS 8.3 installato.
    Bah. :/
    …e io che lo volevo vedere con i miei occhi un buggone su iOS!! 😀

  2. A tutti quelli che ritengono sia divertente inviare codice malevolo ad un sistema telematico o informatico altrui (e se ve lo state chiedendo, la giurisprudenza di merito considera tale anche uno smartphone) vorrei fare presente che tale azione configura il delitto previsto dall’art. 615 quinquies del Codice Penale, punito con la reclusione fino a due anni e con la multa sino a euro 10.329.
    A buon intenditor…

Cosa ne pensi?