Ola, la maniglia con sensore biometrico per eliminare le chiavi

Ola

Spesso, quando si sente parlare di dispositivi elettronici per le porte, si addita la cosa come poco sicuro. Ma diciamoci la verità: le serrature non sono più sicure delle soluzioni elettroniche. Da sempre nell’immaginario collettivo c’è la figura dello scassinatore: una persona armata di ferretti in grado di aprire ogni porta.

Non credo che una porta elettronica sia meno sicura di una con la serratura. Tanto vale, a questo punto, eliminare le fastidiose chiavi, che bisogna portare sempre con se. A tal proposito ho visto il progetto Ola: una maniglia con sensore biometrico.

Visto che per aprire la porta bisogna posizionare la mano sulla maniglia, il team di Ola ha pensato di integrare un lettore di impronte digitali su di essa. In questo modo, come accade con il Touch ID, quando si tocca la maniglia si apre anche la serratura.

Ola è alimentato con 4 batterie AA, per un’autonomia di 2 anni. All’interno, mediante un’app per iPhone, si possono integrare fino a 1700 impronte digitali, per dare accesso a tutti i familiari, presenti e futuri.

Il progetto si finanzia su Kickstarter. Per 179 dollari si riceverà un’unità da marzo 2016.