Anche Firefox e Facebook contro il plugin di Flash

Flash Apple

Steve Jobs poteva avere anche tanti difetti, ma tra i suoi pregi c’era sicuramente la capacità di visione. Il sapere cos’era meglio fare, prima ancora che gli altri avessero solo lontanamente compreso il cambiamento nel settore.

Per esempio nel 2010 Steve Jobs si schierò apertamente contro il plugin di Flash di Adobe. Una posizione netta, dura, che mandò i dirigenti di Adobe su tutte le furie, con lettere in cui si cercava di spiegare che Steve Jobs era in errore.

A distanza di anni possiamo vedere che l’ex CEO di Apple aveva pienamente ragione. Anche le altre aziende si sono accorte dell’inadeguatezza del plugin. Mentre YouTube ha abbandonato Flash in gennaio, ora si accodano anche Facebook e Mozilla.

Il noto social network ha dichiarato di lavorare sulla sostituzione di tutte le parti che fanno suo di Flash, in modo da abbandonare il plugin. Mozilla, invece, ha dichiarato che in Firefox ora Flash è bloccato di default. Ora l’utente dovrà abilitarlo se vorrò usarlo.

Oltre al consumo di risorse, Flash è in fase di abbandono per i numerosi bug risolti con estrema lentezza.

  • Antonio Magno

    Nel 2010 era impensabile oggi con HTML 5 ottimizzato FLASH non ha più senso d’esistere, ha fatto il suo tempo, ma nel 2010 era impensabile…