Apple aiuta la Casa Bianca a ridurre l’inquinamento

Tim Cook Casa Bianca

L’uomo sta cambiando gli equilibri della natura, questo è un dato di fatto. Anche se molti pensano che i continui allarmi degli scienziati siano solo delle esagerazioni, rischiamo concretamente di portare l’umanità all’estinzione. Per questo motivo gli Stati Uniti hanno deciso di attivare un importante piano di riduzione dell’inquinamento.

L’amministrazione Obama sta lavorando al Climate Action Plan, un insieme di leggi per la riduzione di 6 milioni di tonnellate di anidride carbonica entro il 2030. Sul piatto ci sono ben 140 miliardi di dollari per la conversione di molti impianti in direzione dell’energia rinnovabile ed ecosostenibile.

Un insieme di aziende, tra cui Apple, sono state chiamate espressamente per fare la loro parte. L’obiettivo è spingerle a ridurre del 50% l’emissione di anidride carbonica, ridurre il consumo di acqua potabile del 15% e consumare al 100% di energia rinnovabile.

Al momento Apple risolve il suo fabbisogno di energia elettrica, circa 280 megawatt, utilizzando al 100% fonti ecosostenibili. La riduzione di anidride carbonica è stata del 48% dal 2011.