Gli utenti T-Mobile negli USA non pagheranno il traffico dati di Apple Music

Apple Music

Abbiamo tanta sete di navigazione dati, ma purtroppo i nostri operatori sembrano fare orecchie da mercante. Non ci sono ancora piani a scaglioni per aumentare le proprie soglie. Al momento sembra che gli operatori preferiscano pelarci facendoci superare le soglie mensili (o peggio settimanali).

All’estero, dove non sono più generosi per i pacchetti dei dati, stanno almeno applicando una strategia: non far pagare il traffico dati per alcuni servizi. T-Mobile, per esempio, offre ben 33 servizi a navigazione libera.

Con Music Freedom i clienti dell’operatore possono ascoltare la musica in streaming senza pagare il traffico dati. Tra questi servizi ora c’è anche Apple Music, oltre a classici Spotify, Pandora e Google Music.

In Italia ci sono stati degli esperimenti in tal senso. TIM, per esempio, permette di ascoltare la musica di TIM Music senza pagare il traffico. Stessa cosa vale con alcune tariffe per la navigazione nei social network.

  • Danielito

    Qui non avverrà mai purtroppo. Gli operatori sono troppo smaniosi e in questo modo limitano lo sviluppo 🙁