ENEL collegherà le case alla fibra ottica delle cabine

fibra cabinet

Come sempre quando c’è da fare qualcosa di inutile in Italia tutto funziona alla perfezione. Invece per le cose serie e utili, come la copertura in fibra ottica della nazione, si perde del tempo. L’ultima mossa è stato il blocco di 4,6 miliardi di euro, dei 6 stanziati nel programma precedente, da parte del Governo.

A quanto pare ci sono problemi con la copertura degli investimenti regionali, tra governatori che sperano di consumare i soldi ricevuti per fare altro e gli operatori nazionali che spingono a mantenere il monopolio. In un concerto in cui la necessità di fornire all’Italia un’autostrada digitale importa poco.

Ma togliamoci da questa fanghiglia e accogliamo le buone notizie. ENEL ha annunciato che si occuperà di collegare le case alla fibra ottica delle strade. Anche se attualmente si stanno posando chilometri di cavi, infatti, manca un ulteriore passaggio: portare quei cavi in ogni abitazione.

Teoricamente ogni casa e condominio dovrebbe armarsi di cabina per la fibra ottica. Ma sono sicuro che come da me, anche nelle vostre riunioni condominiali si discute su come non sborsare un euro, anziché votare per la costruzione di cabine per la fibra.

ENEL, a tal proposito, attiverà un piano di sostituzione dei contatori entro il 2020. Approfittando dell’investimento, da circa 3 miliardi di euro, nel trovarsi a fare questi lavori infilerà il cavo di fibra ottica nel contatore dell’elettricità e lo farà arrivare alla fibra ottica per strada.

In pratica la fibra ottica to the cabinet, vale a dire quella che arriva alla cabina dell’operatore telefonico, diventerà to the home, perché sarà ENEL a trasportarla fino alle abitazioni. Entro i prossimi 5 anni, quindi, tutti avremo la fibra ottica in casa.

  • jeby

    le autostrade vere crollano, figurati se mai avremo un’autostrada digitale decente…

  • Davide Novelli

    Entro il 2020…siamo e saremo sempre gli ultimi, che tristezza questo paese 🙁

  • Giulio Casella

    Meglio questo che niente, dicevano i miei nonni. Anche se nel 2020 probabilmente la fibra sarà arrivata anche nelle favelas brasiliane, mentre nel resto del mondo chissà quale innovazione superiore si sarà ottenuta!

  • Danielito

    Tanto i lavori slitteranno a data da destinarsi…

  • Mass Fra

    Nella mia cittadina non hanno neanche ancora posato i cavi della fibra ! 🙁

  • uccio2

    L’articolo finisce con un eccesso di ottimismo.. Ingiustificato.
    Spero anche io possa accadere ma ci credo poco.