Evento del 9 settembre, ecco cosa potremmo vedere questa sera

Keynote 9 settembre 2015

Ci siamo. Manca poco. L’evento di settembre di Apple riesce a raggiungere sempre una grande visibilità, la più alta degli eventi organizzati da Apple durante l’anno. Questo perché a settembre la società di solito presenta gli iPhone: i prodotti più importanti per l’azienda.

Ma cosa potrebbe essere presentato questa sera? Ecco la raccolta dei migliori rumors, scremati e ripuliti.

iPhone 6s e 6s Plus

Ça va sans dire direbbero i francesi. Che te lo dico a fare direbbe Donnie Brasco. Gli iPhone sono il prodotto principe del Keynote di settembre.

La società quasi sicuramente non cambierà il design dei dispositivi, anche se si dice che la nuova scocca sia leggermente diversa nello spessore, eliminando l’effetto zoccolo della fotocamera che tanto aveva fatto storcere il naso.

La nuova scocca dovrebbe avere un’anima in zinco che ne migliora la resistenza. Questa nuova struttura eliminerebbe il pericolo bendgate, vale a dire la capacità di piegare il telefono. I test lo dimostrano, almeno sulla scocca trapelata nelle ultime settimane.

Oltre al processore A9, per performance ancora migliori, si vocifera l’arrivo di 2 GB di memoria RAM. Anche la fotocamera dovrebbe vedere delle migliorie. Dai classici 8 megapixel, la società dovrebbe passare a 12 megapixel, per zoom digitali più accurati. Inoltre un nuovo sensore dovrebbe consentire una qualità ancora più elevata e nuovi effetti sulle immagini.

Delle migliorie sono previste anche sulla fotocamera frontale, attualmente di 1,2 megapixel. In questo modo sarà possibile scattare selfie a qualità elevata. Speriamo non si vedano i punti neri sul viso.

Quasi sicuramente ci sarà l’integrazione del Force Touch. La tecnologia vista anche nell’Apple Watch, per attivare dei menu secondari applicando un tocco più deciso sullo schermo del dispositivo. Speriamo di vedere anche delle migliorie alla batteria.

iOS 9, Whats OS 2 ed OS X El Capitan

Presentati a giugno durante il WWDC 2015, i nuovi sistemi operativi sono stati in fase beta in questi mesi. Apple e gli sviluppatori hanno lavorato molto per trovare bug e falle, al fine di avere prodotti finiti pronti alla distribuzione.

Durante il Keynote quasi sicuramente saranno indicate le date per il download dei nuovi sistemi operativi. Non si esclude la possibilità di scaricarli tutti già questa sera, con tanta gioia per i server della società.

iOS 9 vede alcune novità come la nuova app Note, la visualizzazione Slide Over e Split View negli iPad, Proactive di Siri, un nuovo Spotlight, la modalità Low Power per risparmiare energia quando c’è poca batteria e tante ottimizzazioni sotto il cofano. Sarà scaricabile dagli iPhone 4s in poi.

Watch OS 2 aggiunge finalmente la possibilità di installare le app native nello smartwatch. Inoltre ci saranno nuove Watchface, l’opzione Time Travel per scorrere tra gli appuntamenti e la modalità Nightstand per usare meglio l’orologio come sveglia.

OS X El Capitan integra essenzialmente un lavoro di ottimizzazione delle performance e della stabilità. Tra le funzioni nuove c’è un miglioramento di Spotlight, una gestione migliorata di Mission Control e la nuova app Note.

Apple TV

Ormai diventato un classico delle indiscrezioni pre-keynote. L’ultima volta che la società ha rivisto il design di questo dispositivo è stato ben 1281 giorni fa. Non è forse un po’ troppo?

Nel tempo la società ha rilasciato degli aggiornamenti del firmware, abbassato il prezzo, ma la scatoletta nera è rimasta invariata. Da tempo si vocifera l’arrivo di una nuova versione, con disco interno e capacità di accedere all’App Store. In questo modo nella TV si potranno visualizzare applicazioni, nuovi canali televisivi e soprattutto videogame.

Da tempo si vocifera anche l’arrivo di un nuovo telecomando Apple Remote, con schermo touchscreen. Anche se l’iPhone e l’Apple Watch potrebbero trasformarsi in telecomandi ed assolvere questa funzione.

La nuova Apple Tv dovrebbe avere una versione modificata di iOS, con l’integrazione di Siri, per dettare i comandi vocali alla TV e gestire molte funzioni con la voce. Inoltre dovrebbe esserci il supporto del formato 4K che, a quel punto, dovrebbe fare capolino anche nell’iTunes Store.

Apple avrebbe stretto accordi anche con molti canali televisivi, come ha fatto in passato, per la realizzazione di un servizio di streaming a pagamento in stile Sky. Pagando una quota mensile, si vocifera 40 $ al mese, gli utenti potranno accedere a tanti canali Premium senza dover installare la TV via cavo (che in Italia non c’è) o la parabola.

Thunderbolt Display

Sono passati ben 1455 giorni dall’ultimo aggiornamento dei Thunderbolt Display (ex Cinema Display). Questi schermi esterni sono utili per i professionisti. Per chi acquista i Mac Mini o i Mac Pro e ha bisogno di uno schermo esterno. I Thunderbolt Display assomigliano a degli iMac, ma non integrano il computer.

Visto che gli iMac hanno lo schermo a 5K, potremmo ipotizzare l’arrivo di una nuova linea di schermi con le medesime risoluzioni e performance. In questo modo i professionisti della grafica, video e fotografia potranno avere del nuovo hardware con cui lavorare.

Cosa non vedremo

Non credo che l’evento di settembre dia spazio ai nuovi iPad. Per i nuovi tablet, tra cui il tanto vociferato iPad Pro, credo bisognerà attendere un ulteriore evento ad ottobre.

Non credo anche che ci saranno nuovi computer. È un po’ difficile vedere un mix di prodotti mobile e desktop negli eventi della società. Speriamo di ricevere qualche One More Thing per qualche sorpresa inaspettata.

Per vedere se tutto ciò che si prospetta si verificherà, basta sintonizzarsi sulla pagina della diretta dalle ore 18.30, attendendo la diretta di Apple alle ore 19.00.