Apple attiva un prestito obbligazionario da 2 miliardi in Europa

tesoro

Aumenta il debito di Apple nei confronti degli investitori. La società, infatti, ha attivato un nuovo prestito obbligazionario tornando, questa volta, in Europa, dopo essere passata per l’Australia appena qualche settimana fa.

Il prestito è diviso in due trance da 1 miliardo di euro ciascuna. Il primo sarà restituito entro il 2024 e paga un tasso del 1,375%. Il secondo prestito, invece, sarà ripagato entro il 2027 e paga il 2%.

La società ha attivato prestiti obbligazionari in giro per il mondo superando i 50 miliardi di dollari. Questo potrebbe preoccupare qualcuno, ma bisogna considerare che la società ha liquidità per 200 miliardi di dollari, quindi potrebbe ripagare il tutto anche domani.

Dietro la strategia dei prestiti obbligazionari c’è un’astuta mossa per ottenere denaro liquido a tassi molto ridotti, con vantaggi fiscali. Le società Mody’s e Standard & Poor’s reputano l’affidabilità di Apple con gradi molto elevati, rispettivamente Aa1 e AA+.

Alcune info tratte da: apple