Il chip A9 dell’iPhone 6s supera in potenza gli smartphone concorrenti

chip A9 iPhone 6s

Ricordo ancora di aver sognato quel processore Intel da 133 MHz, si neanche un GHz, visto in una vetrina di un negozio di computer. Ma erano gli anni ’90 e l’informatica era in ere geologiche remote considerando la tecnologia disponibile adesso.

Il processore A9, l’ultimo inserito negli smartphone di Apple, è un dual core da 1,85 GHz. In pratica la potenza di un processore da computer utilizzato da un dispositivo da taschino. Un progresso impensabile fino a qualche lustro fa.

Ma quanto è potente questo processore? In base ai test effettuati con GeekBench, i punti in single core per un iPhone 6s sono 2522, vale a dire gli stessi registrati dal 6s Plus. In multi core, invece, si raggiungono 4423 punti. Questi dati sono stati utilizzati per verificare la potenza rapportata agli altri smartphone in commercio.

L’HTC Nexus 9 ha totalizzato 1953 e 3297 punti, mentre il Galaxy S6 EDGE 1316 e 4404 punti. Il Galaxy Note 4 1147 e 4018 punti e, infine, il Motorola Nexus 6 1081 e 3431 punti. Questo si traduce con il fatto che gli ultimi iPhone sono di fatto gli smartphone più potenti in commercio.