Alcuni iPhone potrebbero essere riparati fuori dagli Apple Store

spot iPhone 6s e 6s Plus

Quando si rompe qualcosa nell’iPhone di solito si va in un Apple Store e si riceve l’assistenza. L’utente vuole un’assistenza professionale, veloce e gratuita. Tutto ciò offre di meno è da non promuovere.

Per esempio Apple avrebbe preso una decisione poco carina. Alcuni dipendenti, infatti, avrebbero confermato una modifica per alcune riparazioni riguardanti gli iPhone 6, 6s e 6s Plus. Questi telefoni potrebbero essere riparati fuori dagli Apple Store.

Questo significa che l’utente dovrà aspettare che il telefono ritorni nel negozio per riaverlo. Nel frattempo la società offrirà un iPhone 6 da 16 GB come telefono momentaneo. I casi che potrebbero spingere a una riparazione esterna riguardano:

  • L’impossibilità di collegare il telefono ad iTunes.
  • L’impossibilità di accendere il dispositivo.
  • Se il telefono non mostra il logo Apple all’accensione.

A parte che di un iPhone 6 da 16 GB non saprei che farmene, visto che il backup non entra, dove è finita la sostituzione istantanea dell’iPhone con uno nuovo? A quanto pare i prezzi dei telefoni aumentano, quelli dell’AppleCare+ anche, ma all’utente arriva di ritorno un servizio peggiorato.

A meno che questo serva a ridurre le frodi ai danni di Apple, nel caso di telefoni rubati o dall’hardware compromesso dall’utente. Il servizio di riparazione, in quei casi, richiederà fino a 5 giorni di attesa.