Anche la Gran Bretagna vuole avere l’accesso ai dati degli iPhone

iPhone 6s

Come saprete gli iPhone sono impossibili da sbloccare se l’utente non vuole. Lo ha ribadito anche Tim Cook durante una richiesta da parte di un tribunale. Richiesta che prevedeva di ricevere da Apple una chiave per violare l’accesso al telefono e leggerne i dati.

Grazie alla doppia cifratura, né Apple e né altri enti possono accedere ai dati contenuti nei dispositivi. Una questione che agli Stati Uniti non va proprio giù, perché loro vorrebbero poter accedere ai dati di chiunque senza autorizzazioni, per scovare i cattivi.

A tal proposito gli USA stato promuovendo la CISA (Cybersecurity Information Sharing Act), una serie di leggi che prevedono anche l’accesso ai dati cifrati degli utenti. Ne fa l’eco la Gran Bretagna dove l’Investigatory Powers Bill richiede la stessa cosa.

Secondo Jimmy Wales, fondatore di Wikipedia, se queste leggi dovessero passare Apple semplicemente dovrebbe rifiutarsi di vendere dispositivi in quei paesi. Personalmente non credo che questo accadrà. L’oro vale più dei buoni propositi, soprattutto per una società che deve fatturare miliardi di dollari.

  • Diego D. De Zan

    La destra (repubblicani US o conservatori Britannici, in questo caso) devono avere una paura di perdere la poltrona su posano il posteriore semplicemente imbarazzante se cercano di ottenere vantaggi simili sui loro avversari e su quelli dei loro padroni….