Enel crea una nuova società pubblica per portare la fibra ottica a tutti

fibra otticaSecondo i dati ufficiali di TIM il 40% degli italiani è collegato dalla fibra ottica. Non so voi, ma io purtroppo continuo ad essere nel restante 60%, sempre se il collegamento FTTC, vale a dire fino alla cabina, si possa considerare a fibra ottica.

Fortunatamente qualcosa sembra arrivare dal lato pubblico. ENEL, che inizialmente doveva collegare le cabine ai contatori con la fibra ottica, ha annunciato ufficialmente un progetto ancora più ampio. Grazie al coinvolgimento del Governo, il Consiglio di Amministrazione della società ha deliberato la costituzione di una nuova azienda, con l’obiettivo di portare la fibra ottica in tutta Italia.

L’obiettivo è sfruttare le canaline elettriche che ENEL già gestisce, per inserirvi all’interno la fibra ottica. Questo significa che non sarà necessario rompere le strade ed investire molto denaro per la diffusione della banda ultra larga. Significa anche che le zone poco accessibili potranno ricevere ugualmente la fibra ottica.

Questa nuova azienda darà, poi, in gestione l’uso della rete in fibra agli altri operatori. L’investimento è di 12 miliardi di euro, di cui 5 miliardi a carico dei privati e 7 miliardi pubblici. Se i piani saranno mantenuti entro i prossimi 2 anni l’Italia potrebbe viaggiare tutta in fibra.

  • madmaxmac

    Sperem!

  • Simone

    credo che in quel 40% siano considerati anche gli FTTC… d’altronde quella è fibra, si può viaggiare anche a 100Mbit con un FTTC…