Tim Cook toglie l’App Store ad Eddy Cue e lo dà a Phil Schiller

Phil Schiller

Giornata di modiche nei poteri in Apple. Tim Cook ha modificato un po’ di carte in tavola per redistribuire i compiti e, si spera, migliorare i servizi.

Eddy Cue, vice presidente dei servizi internet della società, perde la gestione dell’App Store. Sarà Phil Schiller ad occuparsene, già vice presidente marketing dell’azienda. Schiller lavorerà per rendere l’App Store migliore.

Un altro cambiamento vede una promozione. Jeff Williams, vice presidente delle operazioni, è stato nominato COO di Apple. Lo stesso ruolo che apparteneva a Tim Cook prima di diventare CEO di Apple. Se Cook dovesse mancare, sarà Williams a sostituirlo momentaneamente, come fece all’epoca Cook con Steve Jobs.

Johnny Srouji, vice presidente dei chip e dell’hardware, ora è stato promosso a vice presidente senior. Tor Myhren, dell’agenzia Grey Group, è stato assunto come vice presidente marketing.