Un drone comandato dall’Apple Watch

L’Apple Watch ha tantissime potenzialità, ma al momento le API date agli sviluppatori sono molto poche. Questo non permette alla piattaforma di estendere le sue capacità, obbligando ad attendere anni per far si che ciò accada.

Qualche esempio di queste potenzialità ci sono stati dati da Mark Ven, un ingegnere di Taiwan che ha fondato la PVD+. Questa società ha lavorato per 18 mesi al fine di realizzare un algoritmo per lo smartwatch di Apple.

L’algoritmo permette di gestire gli oggetti a distanza. Per esempio l’Apple Watch può essere utilizzato per manovrare un drone Parrot AR Drone 3.0 semplicemente spostando la mano. Il drone seguirà il movimento delle mani, come una sorta di magia.

Lo stesso sistema può essere utilizzato in altri ambiti. Per esempio per cambiare il colore delle luci di casa, oppure per attivare degli elettrodomestici battendo le mani. Ora la PVD+ brevetterà il suo sistema nell’attesa che Apple consenta di creare app ad hoc.

Cosa ne pensi?