Scovato l’hacker che aveva rubato le foto da iCloud dei VIP

iCloud iOS 7

Vi ricordate quel caso delle ruberie di foto negli iCloud di alcuni VIP nel 2014? Alcuni personaggi famosi si erano visti rubare delle immagini osé, con la loro libera circolazione nella rete. Un caso che fece scalpore, perché alcuni media, con la loro rituale organizzazione in stile sagra della porchetta, scrissero subito che iCloud non era sicuro e che gli hacker potevano rubare le foto facilmente.

Oggi arriva la conferma di quanto avevo sostenuto sin dal primo momento: gli account non erano stati hackerati. Non c’era nessuna falla nella sicurezza. Si era trattato di un caso di phishing.

L’FBI ha arrestato, infatti, Ryan Collins, un 36enne residente in Pennsylvania, per essersi infiltrato in 50 account di iCloud e 72 indirizzi di Gmail. Collins ha ammesso di aver effettuato delle operazioni di phishing da novembre 2012 a settembre 2014, sottraendo le password alle persone coinvolte mediante dei finti siti e recuperando le risposte alle domande di riserva nella rete.

Visto che ha collaborato con la giustizia, Collins ora rischia fino a 5 anni di carcere, con una sentenza minima di 18 mesi.

Cosa ne pensi?