Widiba si semplifica nel motore di ricerca e del fare, ecco come funziona

Widiba motore

Come vi immaginereste un conto corrente con 1.100 funzioni? Probabilmente verrebbero alla mente scene di caos, mille voci che si susseguono, ramificazioni, passaggi tra un elemento e l’altro con difficoltà a districarsi tra le operazioni. Forse in una banca normale sarebbe così, ma non in Widiba.

Nata dalla raccolta di 3.500 idee proposte dagli utenti, Widiba è la banca più innovativa nel mercato italiano. E parlo per esperienza diretta, in quanto ho visto le varie fasi della sua evoluzione negli ultimi 20 mesi. L’ultima vede una rivoluzione nel campo bancario.

Chi accede al proprio account vedrà apparire al centro dello schermo una barra, come in un motore di ricerca. Gli utenti Apple vedranno qualcosa di familiare, sembra quasi utilizzare Spotlight: la barra di ricerca di iOS e OS X. Questi, completamente realizzato in Italia con tecnologie open source, consente di accedere velocemente alle informazioni collegati al proprio account. Inoltre consente di fare delle operazioni direttamente, senza passare per ciascuna sezione, riducendo al minimo i passaggi.

Lo sfondo della barra si può cambiare in base al proprio umore, mentre al suo interno sono indicizzate 1.100 funzioni e 15 milioni di pagine, per un risultato in tempo reale come Google Instant, offerte in 300 millesimi di secondo.

Per iniziare basta rispondere ad una sola domanda:

Ciao, cosa vuoi fare?

E da lì si apre l’accesso istantaneo a qualsiasi elemento presente nel proprio conto. Inoltre, per affinare le ricerche, sono stati integrati due simboli chiave:

  • # per avviare un’operazione, un po’ come un hashtag, per esempio #bonifico.
  • : per una ricerca più dettagliata in un argomento

Inoltre la barra integra delle chicche, come una calcolatrice che appare digitando l’operazione, un convertitore di valuta e l’elenco dei compleanni.

Per esempio per fare un bonifico basta scrivere nella barra di ricerca #bonifico, l’importo, il beneficiario e fine. Stessa cosa per le ricariche, i bollettini e molte altre operazioni.

Una semplificazione di tutta la gestione che rende semplice l’utilizzo anche per chi è poco pratico con la tecnologia. E questo è un fattore fondamentale per garantire il cambio culturale necessario nel nostro paese, dove spesso si temono le nuove tecnologie, ignorando i tanti vantaggi che queste possono portare.

In caso di difficoltà in basso a destra c’è il pulsante “Aiuto” che attiva Widdy, un bot che risponderà automaticamente alle nostre domande mediante una chat che, tra l’altro, si attiva con una grafica che ricorda Split View negli iPad.

Lo stesso sistema di chat può essere attivato con uno dei 600 consulenti finanziari presenti nella piattaforma, a cui chiedere aiuto per gestire i propri risparmi o per farsi aiutare nel raggiungimento di un obiettivo.

Oltre al motore di ricerca, che diventa il centro di tutto e non un accessorio nascosto in un angolo della pagina, c’è anche la barra dei Preferiti, in cui è possibile scegliere una serie di widget in cui visualizzare velocemente delle informazioni, come il saldo del conto, gli ultimi movimenti o il grafico delle uscite.

Con questo aggiornamento Widiba ha saputo cambiare il modo di fruizione della banca, semplificando molto l’interfaccia grafica, abbracciando l’esperienza utente e ponendo un passo in avanti nel modo di gestire le proprie finanze. Se credete che stia esagerando aprite un conto, che tra l’altro è completamente gratuito, e ditemi se sbaglio.