Widiba ha rinnovato l’app ed è diventata più semplice da usare

Widiba 2.0

Aprire l’app del vostro conto corrente e non trovare il nome della banca. È un errore? No, ma una scelta ponderata dettata da un lungo percorso di studio dell’esperienza utente. Widiba, che tra l’altro ha raggiunto il primo posto in Italia per solidità, ha rinnovato la sua applicazione raggiungendo un equilibrio importante in termini di esperienza utente e usabilità.

Mentre da un lato abbiamo il raggiungimento delle 1.100 funzioni disponibili a portata di tap, dall’altro lato un lavoro di semplificazione ha evitato il caos. Dopo alcuni giorni di test posso dire che l’obiettivo è stato raggiunto.

L’accesso all’app avviene, come in precedenza, attraverso il codice, il Touch ID o la password vocale. Dopo il primo login si può decidere quale colore dare alla propria interfaccia utente, a scelta tra 6 colori diversi. La pagina principale si divide in tre sezioni che, da oggi in poi, diventa l’istruzione base per gestire il tutto.

La parte superiore contiene i saldi del conto e, mediante un sistema di slide, si possono leggere gli investimenti (se effettuati) e vedere un grafico per conoscere velocemente l’andamento delle proprie finanze. Le sezioni del saldo permettono l’accesso alle singole voci che lo compongono.

Seguono le carte che, di fatto, sono lo strumento principale di pagamento nel mondo fisico. L’app riprende le grafiche delle carte in questo modo si comprende velocemente quali informazioni si stanno visualizzando. I dettagli si raggiungono semplicemente con uno slide verso l’alto.

Infine abbiamo un pulsante per le disposizioni. Premendolo possiamo effettuare qualsiasi pagamento: bonifici, giroconti, MoviPay, pagamento dei bollettini, ricariche e così via. Il pagamento si può effettuare in appena tre passaggi rispondendo alle domande:

  • A chi?: scegliendo una voce in rubrica o inserendo delle coordinate bancarie.
  • Quanto?: si inserisce l’importo dell’operazione.
  • Quando?: si indica la valuta.

In una singola interfaccia, rispondendo alle 3 domande, si comprende cosa si sta pagando e a chi. Dopo aver confermato l’operazione si può ricevere una notifica push, condividere l’operazione via email o accedere alla share sheet, per mandare il responso anche su WhatsApp o Telegram.

L’interfaccia principale divisa in 3 sezioni consente di gestire l’80% delle operazioni richieste in media durante la giornata. Se c’è necessità di effettuare altre operazioni si può utilizzare il classico elenco suddiviso in categorie, accessibile con un pulsante in alto a sinistra. In alto a destra, invece, c’è il pulsane per uscire dal conto.

Molto interessante la decisione di fondere la funzione MyMoney, che consente di gestire le proprie finanze, direttamente nell’app. In questo modo si può controllare in che modo si stanno spendendo i propri soldi evitando di utilizzare app di terzi. In fondo che senso ha usare altre app se i soldi sono gestiti mediante il proprio conto?

A tal proposito Widiba ha introdotto anche la gestione dei contanti. A volte ci troviamo a prelevare del denaro e avere una voce generica nel conto. Nella gestione delle carte si possono indicare, mediante le categorie, le varie voci di uscita. Tutto personalizzabile in base alle nostre esigenze. Volendo si può anche fotografare lo scontrino, che sarà archiviato nel nostro account, oppure geolocalizzare gli acquisti.

Una piccola novità è stata prevista anche per la versione per Apple Watch. Arrivano i pagamenti. Dopo aver abilitato un elenco di contatti con cui scambiare denaro abitualmente, si può gestire il passaggio di moneta direttamente dal polso. Per esempio si può creare un elenco di amici con il quale di solito si mangia fuori, per mandare loro del denaro in tempo reale con MoviPay.

In altre parole l’app di Widiba diventa sempre più personale e personalizzabile. La grafica di semplice utilizzo permette di comprendere al volo dove andare per effettuare un’operazione, controllare il proprio conto e gestire le proprie finanze. Tutto in una singola app, disponibile nel proprio telefono, tablet, TV o orologio.

Uno sportello accessibile 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, in grado di soddisfare le nostre necessità quotidiane. Un passo in avanti nella diffusione di una cultura digitale che vi farà sicuramente apprezzare il tempo guadagnato nell’ottimizzazione di molte operazioni. Operazioni che prima richiedevano file agli sportelli e letture di procedure complicate.

Sapere quanti soldi abbiamo in ogni istante, avere tutti i sistemi di sicurezza a protezione del conto, utilizzare con facilità il nostro sportello virtuale e sapere di avere 1.000 servizi in tasca dà sicuramente sollievo. Se poi aggiungiamo il fatto che il conto in questa banca on line è gratuito, abbiamo un quadro da desiderare e appendere alla nostra quotidianità.

L’app di Widiba si scarica gratuitamente dall’App Store o dal Google Play Store. È disponibile da subito. Se non avete un conto Widiba sappiate che è possibile aprirne uno on line in pochi minuti nell’apposita pagina.

Cosa ne pensi?