Microsoft vende la divisione cellulari e si tiene solo gli smartphone

nokia-n97

C’era un tempo in cui tutti siamo corsi all’acquisto di un cellulare. Finalmente uno strumento per essere sempre rintracciabili e per sentire chiunque in qualsiasi momento. Poi sono venuti gli smartphone, grazie al lancio dell’iPhone, e le cose sono cambiate. Ora chi acquista ancora i cellulari?

Microsoft se lo è chiesto, insieme alla domanda “ma chi compra i Lumia?” e si è data una risposta. La divisione cellulari non serve più. Per questo motivo la società ha deciso di vendere tutto a Foxconn.

L’accordo vale 350 milioni di dollari e comprende la fabbrica di cellulari in Vietnam, i 4.500 dipendenti che vi lavorano, i contratti con le varie società per fornire cellulari, i servizi e così via. In pratica tutto quello che rimaneva di Nokia dopo l’acquisizione.

La società di Redmond, adesso, si focalizzerà solo su Windows Phone, i Lumia e gli accordi con i partner. Sperando non si arrivi al bisogno di vendere anche quello.