Apple permette di pagare l’iPhone a rate ma con tassi fuori di testa

tassi Apple iPhone

Attendo da tempo l’estensione dell’iPhone Upgrade Program in Italia. Questo programma consente di prendere l’iPhone nuovo ogni anno pagando una quota mensile.

Questa mattina Apple ha mandato un’email agli iscritti alla newsletter in Italia invitando a prendere un iPhone a rate. In questo caso, però, non si tratta dell’iPhone Upgrade Program, ma del Trade Up. Questo programma prevede di dare un vecchio iPhone, ottenere uno sconto e comprarne uno nuovo a rate.

Il problema è che non avviene a tasso zero come negli Stati Uniti. Cosa che si può leggere nelle specifiche del finanziamento offerto da Citizen One. Ma bisogna pagare un bel po’ di interessi. Il TAEG, che prende in considerazione anche le spese si accensione del prestito gestito da Agos, varia tra il 9,47% e arriva all’11,85%.

Per un iPhone 6s, per esempio, bisogna dare indietro un iPhone 6 che se funziona bene viene valutato fino a 260 €. Si riceve un prestito da pagare per 24 mesi con un tasso del 10,45% con rate da 23,13 €.

Ma non solo. Per la serie “italiani ricconi” scopriamo che negli altri paesi europei dove è stato attivato il piano, cioè Francia e Spagna, si paga un tasso più basso. Nello specifico, per lo stesso iPhone 6s, in Francia il TAEG è del 7%, mentre in Spagna è 6,02%. Per lo stesso telefono in Francia si pagano 24 rate da 22,74 €, mentre in Spagna 21,42 €.

Quindi noi italiani non usufruiamo del tasso zero e dobbiamo anche pagarlo con un tasso di interesse maggiore di tutti gli altri paesi.