Gli smartphone economici stanno erodendo la fetta di Apple

mercato smartphone

Il mercato degli smartphone può andare incontro ad una saturazione? Probabilmente si, anche se bisogna ammettere che il settore è così vasto, le nazioni da coprire sono ancora tante e c’è sempre un tasso di ricambio generazionale. Gli smartphone, una volta acquistati, non restano nelle nostre tasche in eterno. Vanno cambiati dopo qualche anno.

Mary Meeker, della Kleiner Perkins Caufield & Byers, ha pubblicato un’analisi molto interessante sul settore degli smartphone, integrando delle stime aggiornate a quest’anno. Si evince che iOS dal 2007 ad oggi è cresciuto, ma mai quanto Android.

Nel 2009 iOS aveva il 14% del mercato, mentre Android aveva appena il 4% del settore. Oggi, invece, iOS ha il 16% del mercato, ma Android governa l’81% di tutto. È chiaro che il sistema operativo di Google ha saputo conquistare una fetta ben più grande.

Tutto merito degli smartphone a basso costo che, probabilmente, nei prossimi anni continueranno ad erodere quote di Apple, considerando che molti modelli al pari di potenza dell’iPhone costano molto meno.

La crescita generale del mercato è più bassa rispetto a quella degli anni precedenti, evidenziando un effetto rallentamento. Al momento la fetta più grande è rappresentata dall’Asia che copre il 52% di tutti gli acquisti mondiali. Le altre aree si sono stabilizzate.

Alcune info tratte da: kpcb