E se l’iPhone non ti facesse fotografare ai concerti?

brevetto anti foto

Ci sono molti luoghi dove fotografare è vietato. Per esempio nei siti di sicurezza nazionale, in alcuni musei, durante gli spettacoli teatrali e così via. Ma in tutte queste occasioni c’è sempre il furbetto con lo smartphone nascosto nell’atto di fotografare e registrare video.

Purtroppo il buon senso e il rispetto delle regola è una questione molto vaporosa. Per questo motivo le tecnologie potrebbero venire in soccorso di chi ha deciso di non consentire foto o video. Apple, infatti, a tal proposito ha depositato un brevetto.

Il brevetto prevede di installare dei marcatori ad infrarossi sui luoghi dove è vietato fare foto o registrare video. L’iPhone, mediante un sensore, sarà in grado di ricevere informazioni dai marcatori disabilitando la funzione di registrazione della fotocamera.

Che questo sia giusto o sbagliato è un’altra questione di maniche. Ci saranno sempre coloro che in barba ad ogni costrizione tenteranno di saltare il provvedimento, solo per il gusto di sentirsi fuorilegge. Ma per questo non ci sono brevetti che reggono. La natura umana non si può modificare.