Il Mio Santo Rosario, l’app per dire il Rosario con l’iPhone

Il Mio Santo Rosario

“Ora et labora” dicevano i monaci. Prega e lavora, come due componenti essenziali della vita di un buon credente. E molte persone hanno fatto proprie queste abitudini, tanto da lavorare e pregare tutti i giorni. Una delle preghiere più diffuse è il Santo Rosario.

Questa preghiera litanica ha origini nel 1.200 DC. Utilizzando una corona fatta di pallini, si recita un Credo, un Padre nostro, 10 Avemaria e un Gloria al Padre. Si prosegue fino al termine dei pallini sulla corona.

Se non si ha una persona con cui pregare o il Rosario alla radio, si può anche utilizzare un’app. Il Mio Santo Rosario consente di recitare la litania mediante una voce guida in italiano. L’app contiene tutte le preghiere.

L’app pesa 102 MB e si scarica per 2,99 € dall’App Store. Funzione su iPad e su iPhone.

3 Comments

  1. Gesù disse in Matteo 6:7 “Ma nel pregare, non dite RIPETUTAMENTE le stesse cose, come fanno le persone delle nazioni, poiché esse immaginano di essere ascoltate per il loro uso di molte parole.” questa è una verità fondamentale per un vero cristiano , infatti pregare ripetendo sempre le stesse parole è simile ad un amico che ci ripete sempre le stesse parole quando ci vede, invece Dio vuole come dice Filippesi 4:6 “Non siate ansiosi di nulla, ma in OGNI COSA le vostre richieste siano rese note a Dio con preghiera e supplicazione insieme a rendimento di grazie”, si essendo REALE Dio vuole che gli apriamo il nostro cuore come faremmo con il nostro migliore amico, mentre nella preghiera MODELLO che Gesù disse in Matteo 6:9-13 ci insegna a cosa dare priorità, un po’ come ci hanno insegnato a scuola per scrivere un tema INTRODUZIONE, SVILUPPO e CONCLUSIONE, ma ovviamente noi non scrivevamo nel tema introduzione sviluppo e conclusione. Ciao 🙂

Cosa ne pensi?