Bob Mansfield avrebbe risposto alla chiamata alle armi di Apple

Bob MansfieldChissà com’è fare il pensionato milionario. Bob Mansfield lo sa. Se siete nuovi del settore e vi guardate intorno dubbiosi sentendo questo nome, sappiate che Mansfield ha curato per anni lo sviluppo dei Mac, portandoli al successo che ad oggi conosciamo.

Lavorò in Apple dal 1999 al 2012, non abbandonandola di fatto mai. Apple, per evitare che lavorasse per altri, lo ha legato con un contratto di consulenza in esclusiva pagandolo fino a 2 milioni di dollari al mese. Il suo posto fu preso da Dan Riccio.

A quanto pare, però, Mansfield è stato chiamato di nuovo alle armi. La società sta registrando dei forti ritardi per l’Apple Car, che adesso si dice non sarà pronta prima del 2021. Secondo il Wall Street Journal, l’ex vice presidente senior si occuperà di gestire il team per il progetto dell’automobile.

Steve Zadesky fu a capo del progetto Titan fino al 2014, per poi abbandonarlo. Apple lo avrebbe assegnato a Dan Riccio che non può occuparsi di tutto, da qui la scelta di chiedere a Mansfield di occuparsene. Vedremo il suo faccione rotondo di nuovo ai Keynote?

Cosa ne pensi?