Prenotazioni dell’iPhone: facciamo un po’ di chiarezza (aggiornato)

Prenota e ritira

Quando si cambiano le cose di anno in anno è facile creare confusione. Stiamo parlando, in questo caso, delle prenotazioni per l’iPhone 7 e 7 Plus. Questa mattina sono iniziati i preordini on line. Lo scorso anno, invece, nella prima fase si poteva prenotare l’acquisto nei negozi. Quest’anno no, perché?

Questa mattina ho avuto un dialogo con un dipendente di Apple che mi ha aiutato a fare un po’ di chiarezza. In pratica nella prima fase che è iniziata oggi e termina il 16 settembre, i nuovi iPhone potranno essere acquistati solo on line. Questo significa che saranno ricevuti a casa nella data stabilita.

Non si potrà, in questa fase, prenotare l’iPhone in negozio per il ritiro. Credo che questa scelta sia stata presa perché l’anno scorso, con il ritiro all’orario scelto dall’utente, le file al day one erano andate scemando. Questa cosa delle file più corte e rade potrebbero essere interpretate, da qualcuno, come un calo dell’interesse nell’acquisto dell’iPhone.

Per questo motivo Apple ha deciso che il giorno 16 settembre chi vorrà potrà andare in un Apple Store, a partire dalle 6.00 di mattina, e provare a mettersi in fila per tentare di acquistare l’iPhone scelto.

Dal giorno 17 settembre, quindi con la seconda fase, dal sito di Apple sarà possibile prenotare il ritiro in negozio, sempre dalle ore 6.00 di mattina. La cosa funziona così: dalle 6.00 ci si collega, si controllano le disponibilità del negozio e se l’iPhone scelto è in giacenza lo si prenota e si va a ritirarlo nell’orario stabilito. Se in quella giornata non si va nel negozio, si perde la prenotazione e il giorno dopo, dalle 6.00, bisogna riprovare a prenotarlo di nuovo.

Quindi le vie percorribili sono tre: 1) acquistandolo on line; 2) andando il 16 a fare la fila all’Apple Store; 3) prenotandolo on line dal 17 settembre.

Aggiornamento: a differenza di quanto comunicato stamattina da Apple, la società ha attivato il pick-up-store per gli iPhone. Non tutti però si possono prelevare nei negozi il 16 settembre. Probabilmente è tutto collegato alla gestione delle scorte.