Apple Car
Bob Mansfield avrebbe azzerato il progetto sull'Apple Car 2

Era lì con gli occhi gonfi e spiritati. Una perla di sudore gli scendeva dalla fronte e sentiva la pressione, quella pressione nel sangue che ti pone sul ciglio del burrone. Esplodere ed urlare oppure piegarsi in due e piangere?

Ma cosa diavolo avete fatto? Avete impiegato così le risorse della compagnia?

Non credeva ai suoi occhi. Quello che doveva essere un trionfale concerto di violini, assomigliava ad un concerto improvvisato da sagra di paese. Estrasse l’iPhone dalla tasca dei jeans e fece un enorme sospiro. Il caldo di Sunnyvale non favoriva la concentrazione.

Hey Siri chiama Tim.

La gola era solcata da tremolii di indecisione. Meglio nascondere tutto? Ormai era lì, aveva dato la sua parola.

Tim, qui è un casino. Credo che almeno 2 miliardi siano andati persi.

Fece una pausa e attese.

Hai pieni poteri Bob, fa il necessario.

E così Bob Mansfield, a capo del progetto Titan, ha deciso di fare tabula rasa. Ha licenziato decine di persone e chiuso molti progetti in corso.

Secondo le indiscrezioni, Mansfield ha preferito iniziare tutto d’accapo, concentrandosi sulla tecnologia della guida autonoma delle auto. Questo ulteriore cambio di strategia potrebbe far slittare l’arrivo dell’Apple Car. Vederla nel 2020 a questo punto è un po’ difficile.

Leave a comment

Cosa ne pensi?