I risultati sponsorizzati nell’App Store arriveranno dal 5 ottobre

App Store ads

Dopo il fallimento di iAD, il circuito pubblicitario per dispositivi mobile, Apple ci riprova e punta al suo negozio di applicazioni. Con 130 miliardi di download e la presenza di oltre 2 milioni di app, l’App Store potrebbe rivelarsi una miniera d’oro.

Per questo motivo, come annunciato a giugno, presto arriveranno i risultati sponsorizzati nelle ricerche nell’App Store. Questa volta la società ha fatto ammenda degli errori del passato e non obbligherà nessuno ad una quota minima di budget.

Le aziende e gli sviluppatori potranno decidere quale importo investire, con un bonus di entrata di 100 $ per testare il servizio. Un po’ come avviene in Google e Facebook, il pannello di controllo consentirà di impostare un budget giornaliero e un budget totale da investire.

Il pannello consente di costruire il target da colpire, scegliendo se far apparire il risultato solo negli iPhone o iPad, oppure in entrambi. Inoltre consente di scegliere la fascia di età e la nazionalità.

Il tutto si basa sulle parole chiave che dovranno riprendere, per evitare abusi, quelle del settore di appartenenza dell’app. Il prezzo degli annunci, come avviene in altri sistemi, è calcolato mediante delle aste in tempo reale sulla parola chiave scelta. Quindi le parole chiave più gettonate costeranno di più.

Il servizio partirà dal 5 ottobre. Nel frattempo se volete iscrivervi c’è la pagina ufficiale del pannello.

Cosa ne pensi?